CONFCOMMERCIO PROFESSIONI ARRIVA ANCHE IN PROVINCIA DI LATINA E FROSINONE, GIANLUCA MARCHIONNE ALLA GUIDA DEL COORDINAMENTO

Confcommercio Professioni approda anche in provincia di Latina e Frosinone.

Ieri pomeriggio presso la sede di Confcommercio Lazio Sud di via dei Volsini, alla presenza del Presidente dell’Associazione Giovanni Acampora e del Direttore Generale della struttura Salvatore Di Cecca, è stato dato vita al coordinamento interprovinciale ed illustrate le iniziative e funzioni che andrà a svolgere sulle due province per rappresentare e coordinare le Associazioni professionali del sistema Confederale, ognuna delle quali associa, con riferimento allo specifico settore rappresentato, professionisti non organizzati in ordini o collegi, professionisti regolamentati e professionisti ordinistici.

Il coordinamento è stato affidato a Gianluca Marchionne, avvocato del capoluogo pontino, che avrà l’onere di coinvolgere associazioni e singoli professionisti per creare una rappresentanza forte sui due territori e portare le istanze a livello nazionale.

“Credo fortemente in questo progetto” ha detto Marchionne e rivolgendosi ai tanti presenti in sala ha aggiunto: “vi chiedo di condividere con me questo percorso, salire a bordo di questa ‘macchina’ ed insieme rappresentare i professionisti in tutti i tavoli di rappresentanza territoriali, regionali e nazionali”.

Entrano a far parte del coordinamento rappresentativo delle due province anche: Eurialo Felici cui è andata la carica di vice coordinatore con delega alla provincia di Frosinone, Enrico Cedrone, Nicola Di Tomassi, Federico Abbate, Pietro Piroli, Vincenzo Vittorelli, Mario Bompan, Patrizio De Filippis, Andrea Ilardi, Antonello Trovato, Lorenzo Moriconi, Pierluigi Nasta, Roberto Corona, Pasquale Martellucci e Davide Bove.

L’incontro è stata anche l’occasione per segnalare uno degli ultimi successi ottenuti dall’organizzazione, a vantaggio delle categorie rappresentate, ossia l’emendamento al collegato fiscale, per cui anche i liberi professionisti non ordinistici potranno accedere alle garanzie dei consorzi fidi.

In Italia come testimoniano i dati redatti dall’Ufficio Sudi Confcommercio, le professioni non ordinistiche hanno registrato un incremento del 48,8% nel periodo compreso dal 2008 al 2014, un vero e proprio esercito di 1 milione e 200 mila professionisti. Pertanto il nostro paese si colloca al quarto posto nella graduatoria dei Paesi UE.

“Dati che non possono essere ignorati – ha commentato il Presidente Acampora- cosi sull’esempio del coordinamento nazionale rappresentato dall’avvocato Anna Rita Fioroni, anche nei nostri territori occorre lavorare in sinergia per vedere riconosciuta la dignità del mondo del lavoro autonomo e professionale e la libertà di scelta dell’auto occupazione. Ed è con questo spirito che apriamo le porte della nostra Associazione al neonato coordinamento.”

Condividi articolo