All’Abbazia di Valvisciolo Coluzzi, Manciocchi e Petrarca espongono nella Mostra d’arte sacra «Percorsi della Fede»

«Percorsi della Fede» è la mostra collettiva organizzata ed ideata dallo storico dell’arte Sonia Testa, Presidente dell’Archeoclub di Sermoneta, con il patrocinio della Comunità monastica cistercense e ben accolta dal nuovo Priore Padre Andrea Rossi. E che ottiene anche il patrocinio dell’Associazione Culturale Abbazia di Valvisciolo oltre che del Comune di Sermoneta in occasione della Festa di Sant’Antonio da Padova. Una mostra incentrata su quello speciale legame che la Fede ha da sempre con l’Arte.

Spesso il ruolo dell’Arte e della bellezza sono state come una via di incontro e di dialogo tra Fede e cultura ma anche tra l’uomo e Dio. Una riflessione che ha prodotto forme di espressione uniche al mondo nell’arte ed ognuno di noi sente interiormente un proprio intimo rapporto con la Fede ed è proprio su quest’intimità che si basa l’interessantissima esposizione.

In mostra ci sono ben dodici artisti provenienti da Lazio, Campania e Sicilia. Espongono infatti: Coluzzi Giuseppe, Manciocchi Venanzio, Milena Petrarca, Roberta Maronna , Maria Letizia Coluzzi, Marco Cacciotti, Giuseppe De Michele, Ermelinda Ponticello, Flora Rucco, Bartolomeo Ciampaglia, Paola Iotti, Melina Cesarano.

Una mostra che attraverso i tocchi sapienti e vibranti di colore riesce a scaturire in chi produce e in chi guarda quell’intimo dialogo con il divino in un contesto pieno di spiritualità e di sacralità. Inoltre va sottolineato l’alto spessore culturale dell’evento che ospiterà la pregiatissima Icona della Vergine Trikerusa, proveniente da collezione privata e che verrà esposta solo in occasione dell’inaugurazione della mostra sabato 16 giugno alle ore 19:00.

La mostra ad ingresso libero sarà aperta tutti i sabati e le domeniche fino all’8 luglio 2018.

Dott. Stefano Cortelletti

Condividi articolo