AVENALI, comunicato. TORNA LA FESTA DEI PICCOLI COMUNI PER UN’ITALIA DAL FUTURO GREEN⁩


“Dal 2 al 4 giugno 2017, torna la festa dei piccoli Comuni, quel ‘Voler Bene all’Italia’ organizzato da Legambiente e che vede quest’anno la sua XIV edizione, inserita nell’Anno dei borghi indetto dal Mibact, che vuole raccontare, valorizzare, far scoprire e unire tutti questi territori ‘minori’ che in realtà sono la spina dorsale del nostro Paese”, lo dichiara in una nota Cristiana Avenali, consigliera PD della Regione Lazio e componente della Commissione Ambiente.

“In tutta la penisola i borghi italiani saranno uniti da un filo che lega le loro storie peculiari, le loro bellezze uniche, i prodotti locali di qualità, la loro capacità di accoglienza: itinerari di viaggio e scoperta originali, manifestazioni che raccolgono e valorizzano tradizioni antiche, fiere e iniziative punteranno a coinvolgere le comunità e riattivare le economie locali. ‘Voler Bene all’Italia’ quest’anno si concentrerà sulla bellezza ma anche sulla fragilità dei territori: proprio per questo alcune iniziative verranno realizzate nelle zone del terremoto in Centro Italia, per provare a riattivare un turismo dolce per rientrare nei luoghi colpiti dal sisma e dare un nuovo impulso ad economie fragili e molto provate, indirizzando verso un’economia rispettosa di paesaggi ed identità”, prosegue Cristiana Avenali.

“Vari sono i comuni laziali che organizzano eventi per questi giorni di festa: da Oriolo Romano a Mompeo, da Mandela a Priverno, da Roccagorga a Gorga. E tanti ancora, tra comuni e pro-loco, hanno aderito alla manifestazione: Bomarzo, Faleria, Oriolo Romano, Casperia, Maenza, la Pro-Loco di Mompeo, quella di Camerata Nuova e quella di Pico, l’Unione Dei Comuni Della Valle Ustica, la 13° Comunità Montana Dei Monti Lepini ed Ausoni”, continua la consigliera.

“E mentre si festeggiano i piccoli Borghi italiani, sarebbe un bel segnale d’attenzione ai territori laziali se si approvasse la proposta di legge che ho presentato nel 2013, dal titolo ‘Misure per il sostegno e la valorizzazione dei comuni del Lazio con popolazione inferiore a 5.000 abitanti’, in linea con la Legge per la valorizzazione dei Piccoli Comuni, presentata da Ermete Realacci e ora all’attenzione del Senato”, aggiunge la consigliera Avenali.

“Questa proposta vuole essere un provvedimento importante che prevede anzitutto la riqualificazione urbana dei centri storici e la messa in sicurezza del territorio e delle infrastrutture, intende contrastare lo spopolamento anche tramite incentivi, promuove la tutela dell’ambiente e lo sviluppo di nuove attività economiche, basate su green jobs, energie rinnovabili, agricoltura a filiera corta, enogastronomia, turismo sostenibile e mobilità nuova.”

“Si tratta di un’opportunità per tutto la Regione Lazio basata” sottolinea la Avenali, “su un’idea di sviluppo che punta sui territori e sulle comunità, che coniuga storia, cultura e saperi tradizionali con l’innovazione, le nuove tecnologie, la green economy. I 273 piccoli Comuni che rappresentano il 70% di quelli presenti nella Regione e in cui vivono oltre 460mila persone, non sono un’eredità del passato, bensì una straordinaria occasione per difendere la nostra identità, le nostre qualità e proiettarle nel futuro”.

“I nostri borghi” conclude la consigliera Avenali “sono presidi di civiltà, opportunità da cogliere per realizzare modelli ambiziosi di un’Italia più solidale e sostenibile, che passa dalla giusta valorizzazione di territori, comunità e talenti, per arrivare ad un futuro più green”.

Condividi articolo