CANOTTAGGIO – Quattro barche azzurre alla Henley Royal Regatta

ROMA, 12 giugno 2017 – Saranno cinque i giorni di gare, dal 28 giugno al 2 luglio, con duecento regate che si disputeranno sul percorso lungo un miglio e 550 yards (2112 metri) che attireranno oltre trecentomila spettatori. Questa è l’essenza della Henley Royal Regatta, la più antica regata al mondo che si svolge, tranne che durante le due guerre mondiali, dal 1839 sulle acque del Tamigi nel tratto che bagna la città di Henley. In questa cornice, ferma nel tempo e nella quale per l’Italia spicca la mitica vittoria di Giuseppe Sinigaglia (SC Lario) che nel 1906 vinse nel singolo la Diamond Challenge Sculls, gli Azzurri saranno presenti con dieci atleti che formeranno quattro barche. 
Scenderanno in acqua, nelle varie fasi, il doppio senior di Luca Rambaldi (Fiamme Gialle) e Filippo Mondelli (SC Moltrasio), campioni europei in carica, e il doppio pesi leggeri di Stefano Oppo (Carabinieri) e Pietro Willy Ruta (Fiamme Oro) che gareggeranno per la Double Scull Challenge Cup (il doppio pesi leggeri vincitore della medaglia di bronzo agli Europei 2017 gareggerà con i senior); il due senza senior di Matteo Lodo e Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), campione europeo, in gara nella Silver Goblets & Nickalls’ Challenge Cup, e il quattro senza senior, con la formazione oro agli Europei di Racice, di Domenico Montrone (Fiamme Gialle), Matteo Castaldo (RYC Savoia), Giovanni Abagnale (Marina Militare), Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), che sarà impegnato nella Stewards’ Challenge Cup. 
Speciale Henley Royal Regatta

Condividi articolo