CR7 stende il Gremio: il Real Madrid è Campione del Mondo per secondo anno consecutivo

Il Real Madrid è Campione del Mondo. Nella finale del Mondiale per Club 2017 giocata nel Zayed Sports Stadium di Abu Dhabi (Emirati Arabi), la squadra di Zidane ha battuto i brasiliani del Gremio per 1-0. L’autore del gol vittoria, neanche a dirlo, è del neo Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo.

Le “merengues”, grazie a questo risultato, portano a casa il sesto titolo mondiale della loro storia (3 Coppe Intercontinentali nel 1960, 1998, 2002 e 3 Mondiali per Club nel 2014, 2016 e 2017). Dalla nascita del nuovo formato nel 2005, il Madrid diventa l’unica squadra della storia capace di vincere la competizione per due anni consecutivi (l’anno scorso sconfissero a Yokohama i giapponesi del Kashima Antlers).

La squadra della capitale spagnola, con questo trionfo, chiude un anno pieno di trofei. Nel solo 2017 i “blancos” ne hanno alzati al cielo ben 5 : la Liga a Maggio, la “Duodécima” Champions League a Giugno, la Supercoppa Europea e la Supercoppa Spagnola ad Agosto ed ora un nuovo Mondiale per Club. 

LA PARTITA

Come da previsione, l’undici sceso in campo dall’inizio nella semifinale si ripete. Davanti Zidane rinuncia di nuovo alla BBC. Nonostante il gol che ha valso la finale, quindi, a Bale tocca di nuovo partire dalla panchina. Isco, invece, affianca Cristiano Ronaldo e  Benzema.

Già dai primi minuti il Pallone d’Oro è marcato a uomo. Questa volta il giocatore incaricato è il capitano del Gremio Geromel:  solo due minuti di gioco e il portoghese si trova già i suoi tacchetti stampati letteralmente sul polpaccio. Fortunatamente niente di grave. Nel primo tempo il Real Madrid  ha sempre il pallino del gioco in mano, ma non riesce a trovare lo specchio. I tentativi di Carvajal, Modric, e la punizione di Cristiano finiscono alti.

Nel secondo tempo, la musica cambia. Il gol di Cristiano su punizione a inizio ripresa sblocca il Madrid, che riversa tutta la sua furia offensiva sui brasiliani. Cristiano trova il secondo gol su assist di Benzema, ma l’arbitro annulla per posizione di fuorigioco del francese al momento dell’assist. Modric si vede deviare la sua conclusione sul palo. Kroos e Isco vedono uscire le loro conclusioni per questione di millimetri. Ma, alla fine, il gol di CR7 basta e avanza. Il Real Madrid chiude l’anno con un nuovo trofeo. E tutto ciò prima di chiudere l’anno al Bernabeu: tra una settimana ci sarà appuntamento imperdibile, arriva il Barcellona per il Clasico di campionato.

IL GOL: 

img_49271-0 Cristiano Ronaldo 52′: Sempre lui. Sempre e solo lui: Cristiano Ronaldo. Il massimo marcatore della storia del Mondiale per Club sblocca la finale a sette minuti dall’inizio della ripresa. Il portoghese fa tutto da solo: guadagna il fallo sulla trequarti campo, prende palla, mira la porta e con un tiro impeccabile su punizione batte sul primo palo il portiere Marcelo Grohe.

 

 

Federico Titone (Madrid)

FOTO: Federico Titone

Condividi articolo