Cusani torna a casa dopo 122 giorni di carcere. Stessa sorte per Masi e Volpe

img_0924.jpgSono stati concessi gli arresti domiciliari ad Armando Cusani, detenuto in carcere dallo scorso 16 gennaio per l’operazione Tiberio. Oltre all’ex presidente della Provincia di Latina e sindaco di Sperlonga lasciano il carcere e vanno ai domiciliari: Isidoro Masi e Nicola Volpe, entrambi dirigenti pubblici. Lasciano i domiciliari e hanno ottenuto gli obblighi di polizia giudiziaria: Antonio Avellino,Andrea Fabrizio e Massimo Pacini. Il collegio penale ha accolto le richieste avanzate dagli avvocati difensori.

Condividi articolo