Doppio CR7: Il Real Madrid vince in casa dell’Eibar e rafforza il terzo posto in classifica.

Nella 28ª giornata della Liga  il Real Madrid espugna lo stadio “Municipal de Ipurua” vincendo 2-1 contro i padroni di casa dell’Eibar. La squadra di Zinedie Zidane, andati in vantaggio al 34’ con Cristiano Ronaldo,vengono raggiunti da Ramis a inizio ripresa con un colpo di testa (50’). A pochi minuti dalla fine del match, il cinque volte Pallone d’Oro riporta le “merengues” avanti (84’).Il Real, con questa vittoria, riescono a difendere il terzo posto in classifica allontanando il Valencia, che sarà impegnato oggi al “Sanchez Pizjuan” di Siviglia.

Il primo tempo

I padroni di casa partono con il piede sull’acceleratore. La squada allenata da Mendilibar va subito vicinissimo al vantaggio, ma Kike Garcia che al 6’ non riesce ad arrivare sul pallone messo in mezzo da Inui. Dopo solo due minuti il Real Madrid risponde: il colpo di testa Bale su assist di Isco, però, finisce fuori. Al 19’ a rendersi pericolosa è ancora la squadra di casa, ma Keylor Navas chiude la porta a un contropiede che aveva portato al tiro Kike Garcia. Nel momento migliore dell’Eibar, il Real Madrid passa in vantaggio con Cristiano Ronaldo: lancio geniale di Modric con l’esterno del piede per il portoghese che stoppa di petto, accelera eludendo l’intervento del difensore e batte Dmitrovic con un rasoterra (34’). L’ultima azione del primo tempo è per i “blancos”, con un tiro da fuori area di Cristiano Ronaldo che testa la reattività del portiere avversario.

La ripresa

Al 50′ l’Eibar pareggia con uno stacco imperioso di  Ramis che batte Keylor Navas su un calcio d’angolo battuto da Pedro Leon (50’). Le “merengues”, che ritornano subito in avanti, vanno vicini al nuovo vantaggio con un tiro di Modric che fine fuori per questione di centimetri. Al 62′ doppia chance per il Madrid: prima ci prova Cristiano Ronaldo con un destro da fuori area deviato da Dmitrovic, e successivamente è Bale, sugli sviluppi del corner, a sfiorare il gol di testa. Al 76’ arriva l’ultima occasione dell’ Eibar, con Inui che si divora il vantaggio sprecando, con un colpo di testa, il suggerimento di Escalante. Il Real Madrid, comunque, è una squadra che non si arrende mai. E così, a pochi minuti dalla fine dell’incontro, le “merengues” riescono a trovare il nuovo (e definitivo) vantaggio con Cristiano Ronaldo. L’azione si sviluppa sulla destra, con Carvajal che all’84 mette un cross perfetto sulla testa del portoghese: colpo di testa fortissimo, da vero numero 9, e Dmitrovic è battuto.

Federico Titone (Madrid)

FOTO: Federico Titone

Condividi articolo