Gian Luca Di Cocco: Cara Lbc, lo spreco di denaro è stare fermi senza fare nulla

Restiamo sempre più esterrefatti dalle giustificazioni di esponenti Lbc di fronte alle proprie mancanze e lacune amministrative e istituzionali. È colpa del caldo, questo è chiaro, orami siamo nei tempi del solleone e i colpi di sole sono sempre più frequenti. Non si spiegherebbe altrimenti l’atteggiamento di Lbc che volontariamente non si è presentato alla commissione congiunta Ambiente – Attività Produttive per una precisa scelta politica, perché era ritenuto inutile spendere gettoni di presenza per argomenti già discussi e che non avrebbero avuto ‘sviluppi di rilievo’, gettando a mare il concetto di partecipazione, condivisione e democrazia, elementi fondanti per ogni amministrazione pubblica.

Certo, discutere della Marina di Latina è argomento stucchevole e una perdita di tempo: il punto di primo soccorso non c’è anche se la stagione balneare è cominciata da un pezzo, la problematica dell’erosione della costa è continuamente procrastinata invece di essere dibattuta e affrontata con tempismo e determinazione, il tema delle arterie di collegamento per risolvere e affrontare il decongestionamento del traffico nei momenti di punta è seccante.

Come seccante e foriero di attacchi di panico è il problema che vivono gli studenti di Latina che studiano in Biblioteca dove da mesi non funzionano i condizionatori: essi alla fine usufruiscono di una sauna gratuita senza esborsi e senza frequentare beauty center, dove Lbc esalta lo spreco di tempo da dedicare al futuro della città.

E vogliamo forse parlare degli uffici dediti all’edilizia, fermi, bloccati e ingessati? Dove non passa una partica che fosse una, bloccando un settore che è il primo che rilancia l’economia?

Ancora: nessuna aziona forte da parte del Comune che non ha avanzato richieste di finanziamento per lo stato di calamità in seguito alle gelate che hanno piegato la condizione economica degli agricoltori locali: questo è spreco di tempo e di denaro, cari elementi di Lbc, che preferite trascorrere sulla spiaggia il vostro tempo invece di dedicarlo ai cittadini di Latina.

E vogliamo parlare dei progetti inerenti la ztl con l’Osservatorio zoppicante? Non è forse uno spreco di soldi –che si perdono- quando non vengono inoltrati dagli uffici comunali progetti presentati dalle associazioni di categoria per rivitalizzare il centro storico? E non è uno spreco di soldi, mancati guadagni, e pessima pubblicità d’immagine quando tornei storici come il Tosarello o squadre vanto della città come il Volley preparano le valigie e si dirigono nelle città vicine a giocare campionati assoluti?

Lo spreco di risorse vero e autentico è quando non si danno risposte ai cittadini nei tempi previsti. E su questo il sindaco Coletta e Lbc possono insegnare nelle aule distaccate de La Sapienza: sono autentici campioni.

Gianluca Di Cocco

IDea

Condividi articolo