Latina, nuovo servizio straordinario di controllo del territorio con i cani antidroga Birba e Jamil. Trovata 650 gr di Marijuana.

Un nuovo Servizio straordinario di controllo del territorio posto in essere dalla Polizia di Stato  si è svolto nella pomeriggio di ieri nel capoluogo pontino, interessando le zone “calde” della città, con particolare attenzione al Quartiere Nicolosi, all’area delle nuove Autolinee Cotral e al quartiere Q4. Continua quindi incessante l’attività di prevenzione e controllo intensificata dal Questore Belfiore. In particolare, a seguito delle segnalazioni pervenute ed alcuni esposti presentati da cittadini, 2 equipaggi della Squadra  volante, 2 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine provenienti dalla capitale e due unità cinofile provenienti da Fiumicino, hanno perlustrato il territorio interessato con posti di controllo e perquisizioni domiciliari. Di grande rilevanza e importanza è stata la presenza della unità cinofila antidroga BIRBA e JAMIL della Polizia di Frontiera di Fiumicino che con i loro conduttori hanno fattivamente e positivamente contribuito al buon esito del Servizio.

In particolare alle ore 15,30 circa, sulla scorta di informazioni preventivamente acquisite in forma confidenziale nell’ambito dell’attività di contrasto allo spaccio e alla vendita al dettaglio di sostanza stupefacente di vario genere, il suddetto personale con l’ausilio delle unità cinofile BIRBA e JAMIL, si recavano presso il grattacielo sito in vila Nervi n. 44 scala M ove procedeva ad alcune perquisizioni domiciliari. Nel corso delle stesse, i cani antidroga si dirigevano con decisione verso un locale uso cantina sito al 14° piano dove veniva rinvenuta un ingente quantitativo di sostanza stupefacente del tipo marijuana suddivisa nonché una banconota da 50 euro . Per l’esattezza veniva rinvenuta all’interno del locale piantine essiccate di marijuana per circa 650 gr. suddivisa in tre buste  nonché  ritagli di buste in cellophane per il confezionamento delle singole dosi. Sia il denaro che la sostanza stupefacente veniva stata sottoposta a sequestro. All’esito della predetta attività, è stato denunciato in stato libertà il proprietario del locale , identificato per M.E., italiano del ‘56. L’attività si inserisce nel più ampio quadro di iniziative promosse al fine di contrastare lo spaccio degli stupefacenti, con particolare riguardo a quanto accade in ambito scolastico.

Come noto, la Questura di Latina, con l’avvio dell’anno scolastico, ha dato maggiore impulso alle attività finalizzate al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle zone di maggiore aggregazione giovanile, ed in particolare nei pressi degli istituti scolastici. Tali iniziative, già avviate così come disposto in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, proseguiranno nei prossimi mesi, con lo scopo di arginare una delle principali e più odiose di arricchimento della criminalità, in quanto esercitate nei luoghi deputati alla formazione ed alla crescita dei giovani.

Alle ore 16,30, due equipaggi della Squadra Volante congiuntamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine procedeva al controllo di soggetti extracomunitari che bivaccavano nei pressi di locali commerciali siti in questa via Filiberto, angolo via Macchiafava;  venivano condotti in ufficio 3 cittadini extracomunitari tutti privi di documenti. All’esito del fotosegnalamento e dei relativi accertamenti, gli stessi risultavano essere rispettivamente, algerino, tunisino, marocchino, tutti irregolari, sono stati posti a disposizione del locale Ufficio Immigrazione per le pratiche relative all’espulsione degli stessi dal territorio nazionale. Uno di essi, il cittadino tunisino del 1985, veniva portato al C.I.E. di Potenza per la successivo rimpatrio nel paese di origine.

All’esito dei controlli, sono stati effettuati 6 posti di controllo, sono state controllate 82  persone e 33 veicoli.

Condividi articolo