Mamma presa a calci davanti al figlio: aveva invitato dei giovani a non bestemmiare

Aggredita davanti al figlio per aver rimproverato un gruppo di giovanissimi invitandoli a non bestemmiare. È accaduto alcune settimane fa nel parcheggio di un centro commerciale alle porte del capoluogo piemontese dove una banda di quattro studenti italiani, tre ragazze e un ragazzo tra i 15 e i 17 anni, hanno preso a calci e spintoni una giovane mamma. La donna, che era in compagnia del figlio, sentendo il gruppetto parlare ad alta voce, utilizzando un linguaggio scurrile, ha chiesto di non gridare parolacce davanti al figlio ma è stata aggredita. I giovani sono stati identificati e denunciati dai carabinieri per lesioni in concorso.

Nei pressi del medesimo centro commerciale, tra ottobre e dicembre scorsi, nell’ambito di controlli finalizzati a contrastare l’utilizzo di sostanze stupefacenti e alcool da parte di minori e alla prevenzione di atteggiamenti violenti e molesti di gruppi di ragazzi, i militari hanno denunciato un 17enne per porto ingiustificato di armi poiché è stato trovato in possesso di una pistola scacciacani, priva del relativo tappo rosso, e di un coltello a serramanico. Quattro studentesse di 14 anni, sorprese a rubare in un negozio, invece, sono state denunciate per furto aggravato in concorso, mentre 7 minori trovati dai carabinieri in possesso di un grammo di marijuana a testa, sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. Gli accertamenti sono stati condotti in collaborazione con la direzione del centro commerciale e con il servizio di sicurezza interno

Il Secolo d’Italia

Condividi articolo