Notte balorda. Colpita la Asl. Smurata la cassaforte con 10 mila euro. Addormentati i coniugi Muratori

Una banda di specialisti dei furti ha colpito stanotte in centro a Latina: nel mirino questa volta è finito il centro unico di prenotazione dell’ASL. Del caso si stanno occupando i carabinieri della Compagnia di Latina che hanno compiuto una verifica nei locali di piazza Celli per capire in che modo gli scassinatori siano riusciti a introdursi indisturbati nella struttura. Stando alle prime informazioni i malviventi  hanno smurato la cassaforte del CUP portando via circa diecimila euro di soldi contanti. Non è esclusa l’ipotesi che ad agire sia stata una banda specializzata in azioni di questo genere. Non è la prima volta che vengono prese di mira le sedi Asl. La settimana scorsa era stata svuotata la cassa automatica del poliambulatorio di Latina Scalo.

Intanto emergono altri particolari sul colpo in via Polonia. I ladri hanno utilizzato un gas soporifero per addormentare moglie e marito L’ingegner Muratori, fratello del titolare del prosciuttificio di Bassiano,di solito si alza due tre volte durante la notte, ma questa volta non è accaduto Dormiva profondamente. Portati via gioielli e due auto, una Golf e una Polo.

Condividi articolo