Parcheggi a pagamento, Urbania lascia la gestione

Fine sosta per Urbania, la  società che ha gestito le strisce blu a Latina. Scade il contratto e l’azienda ha deciso di andarsene con un bel gruzzolo un milione e 100mila  euro  senza mai aver versato i soldi nelle casse del Comune, grazie all’accordo capestro che consisteva nello svuotare i parcometri e poi concedere all’amministrazione solo una piccola quota del corrispettivo da restituire.

Ora i dirigenti di Urbania vogliono lasciare in eredità i parcometri, in parte ormai obsoleti, mentre ne occorrerebbero di nuovi. Ma è stata tutta la gestione della sosta a pagamento ad aver scontentato la maggior parte dei cittadini. I posti auto con ticket sono stati oltre 1500 lasciando poco spazio ai posti liberi, il comitato bugia blu ha iniziato delle battaglie per far rispettare la legge e contestare la mancanza di regole certe.

Anche gli ausiliari del traffico hanno fatto delle multe spesso non dovute. Ora la sede di via Neghelli è già pronta per essere affittata al miglior offerente mentre il servizio sarà gestito temporaneamente dell’Atral, la società che gestisce il servizio trasporti urbani in attesa della nuova gara d’appalto. Intanto molti cittadini hanno già pagato l’abbonamento per l’anno nuovo mentre sono scaduti i permessi per i residenti che hanno diritto di parcheggiare gratuitamente una sola auto per famiglia sotto casa.

Condividi articolo