PRESENTAZIONE ESERCITAZIONE “CLUSTER ACTION 2018” – “ATLANTE 2018” – Caserma “Santa Barbara”, 12 novembre 2018 –

L’esercitazione “Cluster Action 2018” si svolgerà dal 19 novembre al 7 dicembre 2018 nelle sedi di Sabaudia per il Comando Artiglieria Controaerei (COMACA), il 17° Reggimento Artiglieria Controaerei “Sforzesca”  e Reggimento Addestrativo, nelle sedi di Piacenza, Rimini e Ravenna per il 121° Reggimento Artiglieria Controaerei “Ravenna” e nelle sedi di Mantova, Borgoforte (MN) e Curtatone (MN) per il 4° Reggimento Artiglieria Controaerei “Peschiera”.

La “Cluster Action 2018” è parte di una più ampia e complessa esercitazione denominata  “ATLANTE 2018” del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto con l’obiettivo di raggruppare in un unico evento addestrativo le singole esercitazioni per il 2018 dell’Area Supporto.

L’esercitazione “Cluster Action 2018” costituisce un importante momento addestrativo e consente al COMACA di verificare il grado di preparazione raggiunto dai quadri del Comando e delle unità dipendenti nella condotta di un’operazione complessa di tipo pluri-Arma attraverso un’esercitazione nella quale i Posti Comando specialistici esprimibili e gli assetti delle unità dipendenti, saranno schierati sul terreno e collegati fra loro tramite un’architettura delle comunicazioni (C4) basata su collegamenti campali in ponte radio/satellite e collegamenti stanziali già presenti nelle strutture individuate.

La concessione delle aree demaniali per l’esercitazione evidenzia l’ottimo rapporto esistente tra il Comune di Sabaudia ed il Comando Artiglieria Controaerei, finalizzato con un protocollo d’intesa tra il Sindaco di Sabaudia, Avv. Giada Gervasi ed il Comandante l’Artiglieria Controaerei, generale di Brigata Antonello Messenio Zanitti, e suggella la vicinanza del mondo militare a quello civile, in un’ottica di collaborazione e conoscenza reciproca, nella massima trasparenza e nel rispetto delle rispettive finalità istituzionali.

L’impegno dei militari è quello di tenere in massima considerazione il potenziale impatto che le attività addestrative possono avere sul territorio e l’ambiente. I reparti e i Comandi impegnati nell’esercitazione, infatti, sono stati opportunamente e specificamente indottrinati e preparati a compiere gli “esercizi” e le operazioni adottando tutte le cautele finalizzate al rispetto dell’ambiente e del territorio, degli aspetti naturalistici, come di quelli attinenti alla salute.

PDC:

Magg. a. (c/a) Claudio CIBELLI

Ufficiale Addetto alla Pubblica Informazione e Comunicazione

Comando Artiglieria Controaerei

Via A. Tortini, 4 04016 – SABAUDIA (LT)

Condividi articolo