Real Madrid: a Malaga per continuare a lottare per il secondo posto. Zidane, sulla partita con la Juve: “È rigore e basta, sono indignato”.

Continua la rincorsa del Real Madrid verso il secondo posto in campionato. I blancos domani saranno impegnati presso lo stadio La Rosaleda di Malaga per la trentaduesima giornata della Liga (ore 20:45).

La situazione nella Liga: obiettivo secondo posto

Le merengues sono scivolati al quarto posto a causa del successo del Valencia nell’ultimo turno (ora terzo a quota 65). Ciononostante, i punti che dividono il Real Madrid dal secondo posto dell’Atletico sono ancora quattro (68 a 64). Questo turno di Liga può essere fondamentale perché il Valencia affronterà una trasferta difficilissima, al Camp Nou contro la capolista Barcellona.  L’Atletico, invece, riceve il Levante. Un successo a Malaga, comunque,

Champions League, tocca il Bayern

Dopo aver eliminato la Juventus ai quarti con un rigore al 94′, nel sorteggio delle semifinali tenutosi ieri nella sede della UEFA a Nyon (Svizzera), i blancos hanno pescato i campioni di Germania del Bayern Monaco. L’andata si giocherà all’Allianz Arena il 24 Aprile, il ritorno è previsto al Santiago Bernabéu il 1 Maggio.

Questa mattina l’allenatore del Real Madrid, Zinedine Zidane è apparso davanti i mezzi di comunicazione nella consueta conferenza stampa pre-partita. Il delicato match di domani, ma (e soprattutto) il sorteggio di Champions con il Bayern Monaco e lo strascico di polemiche che ha lasciato la partita con la Juventus sono stati gli argomenti più dibattuti sala conferenze di Valdebebas.

Di seguito, le sue dichiarazioni più importanti:img_8305

Tornare a giocare nella Liga dopo la Champions: “La Champions ci ha levato tante energie. Abbiamo avuto tre giorni di riposo e ora siamo pornti. Affronteremo una partita complicata domani”.

Il presunto “furto” contro la Juventus: “Possono esserci svariate opinioni al riguardo, questo è normale. Però se si parla addirittura di furto… alla fine le nostre vittorie danno fastidio a molte persone. Io difendo i miei, e lasciatemi dire, meritavamo il passaggio del turno”.

Indignazione:“Se c’è gente che possa affermare che la partita contro la Juventus sia stata un furto, non lo posso accettare. Sono indignato. Continueremo a lavorare, nessuno può cambiare la storia di questo club”.

Il ritorno al Bernabéu dell’ex James Rodriguez:” Sarà motivato, come del resto tutti i giocatori del Bayern”.

L’avversario di domani, il Malaga:“Sono ultimi ma giocano bene. Non meritano questa posizione in classifica. Non será facile vincere, ma faremo di tutto per portare a casa la vittoria”.

 

Migliori immagini dell’allenamento: 

Federico Titone (Madrid)

FOTO: Federico Titone

Condividi articolo