Sermoneta contro il razzismo, al via il progetto “Articolo 3”

comune2È entrato nella sua fase esecutiva il progetto denominato “Articolo 3”, elaborato dall’ufficio Servizi sociali del Comune con l’associazione “Nessuno indietro”, mirato a coinvolgere le scuole, la comunità e i ragazzi del “Centro di Accoglienza Straordinario” in un percorso di sensibilizzazione contro il razzismo e la discriminazione.
Il progetto, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento pari Opportunità, è inserito nell’ambito della XIV Settimana contro il Razzismo (19-25 marzo 2018) ed è articolato in tre appuntamenti.
Martedì 20 marzo, alle ore 16 incontro con le istituzioni e le associazioni per favorire la costruzione di una rete territoriale contro il razzismo e le discriminazioni, presso i locali della Biblioteca Comunale di Pontenuovo; mercoledì 21 marzo, alle ore 11 cerimonia di inaugurazione delle tabelle recanti l’articolo 3 della Costituzione Italiana presso la sede comunale di via della Valle; infine venerdì 23 marzo, alle ore 18.30 Serata conclusiva del progetto “Articolo 3” con spettacolo musicale e premiazione del concorso di poesia presso i locali del Centro Civico di Monticchio. In quest’ultima occasione, la ditta Bioristoro che si occupa della refezione scolastica a Sermoneta fornirà gratuitamente il buffet freddo.

L’obiettivo che si prefigge il progetto è quello di diffondere la cultura dell’accoglienza e della solidarietà tra la popolazione ed in particolare tra le nuove generazioni, diffondere i principi fondamentali della Costituzione e diffondere l’idea della cultura come strumento di dialogo e di confronto tra i popoli.
«Con questo progetto – spiegano il Sindaco Claudio Damiano e il delegato a pubblica istruzione, finanze e commercio Antonio Di Lenola – Sermoneta ha voluto fare la sua parte per diffondere a largo raggio i principi dell’articolo 3 della Costituzione (“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”). Siamo felici che il progetto abbia coinvolto tante persone pronte a mettersi in gioco per rafforzare i principi di uguaglianza, accoglienza e dignità”.

 

Dott. Stefano Cortelletti

Ufficio Stampa Comune di Sermoneta

 

Condividi articolo